fermentazione

Che cosa si intende per fermentazione del vino? Cerchiamo innanzitutto di capire che cosa sia tale processo, prima di sapere come avviene. Parliamo di un momento molto delicato, in cui avviene la trasformazione dello zucchero in alcol. La fermentazione può essere in rosso, in bianco, in rosato e malolattica.

I diversi tipi di fermentazione

La fermentazione in rosso prevede una macerazione prolungata delle bucce nel mosto, solitamente tra i 15 e i 25 giorni, anche se essa dipende dall’annata, dal tipo di uve e di vino che desideriamo ottenere. Con la macerazione da un minimo di 6 ore ad un 1 solo giorno, si ottiene il vino rosato. La vinificazione in bianco richiede invece più attenzione: un minor tempo di macerazione delle bucce, l’eliminazione di tutte le parti verdi del grappolo, pressature particolarmente soffici.

Quali sono gli strumenti per fare il vino

Il processo di vinificazione si compone di una serie di strumenti che determinano la formazione di impianti per la produzione del vino. Non si sta parlando soltanto di produzione industriale, in realtà in rete ormai è possibile trovare dei veri e propri kit che permettono di realizzare anche del vino fatto in casa. Il materiale enologico ovviamente è la prima fonte che determina la qualità del prodotto finale. L’attrezzatura per enologia non è però solo appannaggio delle cantine professionali perché, come accennato, online si possono acquistare tutti gli strumenti per fare il vino. Dunque, provare per credere. E per bere.

Lascia un commento